Confiscati Bene

ConfiscatiBene è un progetto sviluppato da Dataninja a seguito di una mappa sperimentale dei beni confiscati realizzata durante un hackathon di Spaghetti OpenData.

Partendo da quella mappa, Dataninja ha costruito un sito in collaborazione con SparkFabrik per catalogare i dati sui beni confiscati, raccogliendoli da fonti istituzionali (Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata e Ministero della Giustizia) e non (Libera).

Dal lavoro sono nate tre inchieste con focus regionali pubblicate su l’Espresso e sui quotidiani locali del gruppo Finegil.

Il passo successivo è stato costruire un’inchiesta a livello internazionale. Per farlo, Dataninja ha ottenuto un finanziamento da JournalismFund e ha coinvolto giornalisti e media partner in tutta Europa (Liberation, FranceTV, El Confidencial, Stern, Euronews).

Dal progetto ConfiscatiBene abbiamo fondato l’associazione Ondata, che promuove la Trasparenza e gli OpenData attraverso la diffusione del giornalismo investigativo e la cultura dei dati. Ondata ha partecipato insieme a Libera al bando #ITALIAx10 di Fondazione TIM vincendo un finanziamento di quasi 100 mila euro per costruire una piattaforma ancora più efficiente e una comunità monitorante attorno al tema dei beni confiscati.