mappagiornali

Qual è la diffusione dei quotidiani: Mappa interattiva sui dati Ads

Tweet about this on TwitterShare on Facebook85Share on Google+5Share on LinkedIn9Email this to someone

La mappa visualizza la diffusione complessiva dei 64 principali quotidiani italiani per provincia, censiti da Ads (Accertamenti diffusione stampa, dati 2011). Le province si colorano dai colori più chiari a quelli più scuri, in base al numero crescente di copie diffuse, in base a un criterio quantitativo (vedi legenda). Update: guarda anche la mappa dei settimanali e la mappa dei mensili.

Alcune considerazioni

La mia impressione è che non esistano veri e propri giornali nazionali leader, con una parziale eccezione per Repubblica (che diffonde più copie nelle province dei capoluoghi di regione, dove hanno sede le sue redazioni). Repubblica però non è prima in nessuna delle province italiane (a Roma è preceduta dal Messaggero, a Milano dal Corriere, a Bologna dal Resto del Carlino). Corriere, Stampa, Gazzetta dello Sport hanno forti radicamenti al nord ma sono più deboli al sud. L’Italia è il Paese delle decine di quotidiani locali/regionali, ciascuno dei quali ha un enorme radicamento nelle città/province di riferimento, ma fa fatica ad affermarsi all’esterno.

Indicazioni per la navigazione

  • Nella visualizzazione iniziale all’apertura della pagina, la mappa visualizza il numero di copie diffuse globalmente per provincia, per 100 abitanti (dati popolazione Istat 2011). Si conferma il divario tra nord (maggiore diffusione) e sud (minore diffusione), con l’eccezione della Sardegna. Il grafico a barre sottostante visualizza i primi 20 giornali italiani per diffusione.
  • Cliccando su una provincia, il grafico si modifica e visualizza l’elenco dei 20 giornali più diffusi nella provincia selezionata.
  • Cliccando sul nome di un giornale, la mappa si modifica e mostra la diffusione della testata nelle province italiane. Anche il grafico si modifica e mostra quali solo le 20 province dove la testata ha una maggiore diffusione.
  • La fonte è Ads: visualizza i dati qui.

Note e ringraziamenti

Questo esperimento è nato da una serie di discussioni via mail con Massimo Gentile, Raffaele Mastrolonardo Pier Luca Santoro, con il contributo di Stefano DurìFondamentale – come sempre – l’aiuto del mio sodale ‘dataninja’ Alessio CimarelliIn particolare, Massimo Gentile è autore della meravigliosa mappa con effetto “macedonia” e di un post dedicato sul Lab di Dataninja, oltre che di un visual blog da leccarsi i baffi.

Update: ho dimenticato, e me ne scuso, di includere tra i ringraziamenti anche Alessandro Gazoia, in “arte” JumpinShark (qui il suo blog, qui il suo account twitter). Alessandro, che fra l’altro è autore del bell’ebook “Il Web e l’arte della manutenzione della notizia” – interessantissimo, l’ho letteralmente divorato i due notti – mi ha dato alcune dritte sulle informazioni da inserire per i singoli giornali. E lo ringrazio 🙂

Tweet about this on TwitterShare on Facebook85Share on Google+5Share on LinkedIn9Email this to someone

Andrea Nelson Mauro

Data journalist at Dataninja.it
Andrea Nelson Mauro, data jour­na­list. Vincitore dei Data Journalism Awards e dell'European Press Prize. For­mato nella cro­naca locale, fondatore di Dataninja.it, Datamediahub.it, Confiscatibene.it. Collabora con gruppi editoriali in Italia e all'estero, agenzie di data journalism in Europa, NGOs e Pubbliche Amministrazioni italiane. Folk della com­mu­nity SpaghettiOpenData.org e OpenDataSicilia.it